Associazione Progetto Chernobyl Bassa Modenese Onlus

nuovo 5La giornata tipica di un bambino ospitato si svolge in un centro estivo che è aperto dalle 07.45 fino alle 18.15 circa per permettere alla famiglia ospitante di non stravolgere i propri ritmi e la frequenza al lavoro. Ormai da alcuni anni è L’OASI DELLE CICOGNE a Medolla (MO) che ospita i bambini (http://www.associazionelecicogne.it/). In un’area protetta ed immersa nella natura, i volontari e i bambini hanno a disposizione spazi idonei sia per attività didattiche che di svago, in piena tranquillità e opportunamente supportati per l’ospitalità.

Durante la permanenza in Italia, le 5 settimane di media si suddividono in questo modo:
I° settimana visite mediche ed attività di svago
II° settimana di villeggiatura al mare in una struttura organizzata
(da qualche anno EUROCAMP, Cesenatico) e gita al parco acquatico OLTREMARE
III° settimana approfondimenti medici e attività di svago nella bassa modenese
IV° settimana attività di svago e preparazione di un piccolo spettacolo folkloristico in abiti tipici russi
V° attività di svago ed acquisto scarpe + giacche invernali

Per attività di svago si intendono gite sia in zona che fuori porta ed alcune sono diventate ormai un appuntamento fisso per l’impatto emotivo che hanno sui bambini.

Alcuni esempi:

  • Attività presso Circolo Ippico e Piscina «Charlie» di Medolla (MO),
  • Visita al Parco Natura Viva di Bussolengo
  • Attività di albering presso Jonathan Ecocampus di Campogalliano 
  • Attività Sportive (es. Karate, Gare Podistiche, Tiro con l’arco…)
  • Corso di Scacchi
  • Partecipazione ad iniziative locali nella Bassa Modenese (Sagre o Fiere),
  • Esibizioni canore (anche in collaborazione con Corale La Fonte di Cognento
  • Corso di cucina e di Yoga
  • Attività con ragazzi diversamente abili

Le iniziative che si attuano per e con i bambini, sono costantemente supportate dai soci e volontari dell’associazione senza che le famiglie abbiano alcun impegno economico. Ogni anno si studiano varianti alle attività al fine di adattarle al gruppo di bambini ospitati e inserendo anche attività di istruzione, con coinvolgimento dei locali istituti scolastici.